La casa d'accoglienza di Bakolé

A cominciare dall’estate del 2006, essa accoglie i bambini più piccoli, che attualmente sono in numero di 20. Ha come scopo l’inquadramento dei bambini orfani o abbandonati, attraverso l’ accoglienza, insegnamenti biblici, l’educazione e la salute. Questi bambini sono scolarizzati per mezzo dell’associazione ed hanno un età compresa tra i 0 mesi ed i 15 anni. Formano oggi una vera famiglia, grazie all’impegno preso da parte di una coppia che svolge il ruolo di genitori.

Per la casa di Bakolé una coppia di educatori è dunque impegnata a tempo pieno ed abitano nella casa; due nutrici lavorano una a tempo pieno e l'altra part-time, una delle due offre anche un sostegno scolastico ai bambini; infine è stato assunto un portinaio in part-time. Questa equipe è coordinata da Mamma Emma BEMBA che controlla e suddivide le attività delle varie persone, ed è anche la responsabile della gestione del denaro destinato al cibo per i bambini e gli adulti che vivono nella casa.

 

(scritto da Delphine Rapin, stagista della Scuola Sociale (HES) di Fribourg in Svizzera)